01 Joboutique 1920
02 Joboutique 1920
04 Joboutique 1920
01 Joboutique 768
02 Joboutique 768
04 Joboutique 768
01 Joboutique 480
02 Joboutique 480
04 Joboutique 480

TIME MANAGEMENT 

TIME MANAGEMENT 

 

Il luogo comune " lo faccio dopo’’ e’ considerato uno dei vizi della società odierna.

Quante volte abbiamo trovato al lavoro, l'ufficio in disordine o la parte amministrativa da sistemare, e non essendo la nostra priorità abbiamo procrastinato trovandoci sommersi e al limite.

 

Questo atteggiamento non è utile per la propria gestione del tempo, perché come ci viene insegnato da bambini prima della caramella a fine pasto, bisogna finire quello che viene servito a tavola, questo detto, ci fa comprendere che nonostante alcune attività siano pesanti e noi stessi non abbiamo voglia e piacere di farle, dobbiamo sforzarci a gestirle SUBITO.

 

La domanda che ci sorge spontanea è:  i sogni possono essere considerati una perdita di tempo?

 

Analizzando la realtà che delle volte viene confusa con l'utopia o il surreale sottolineata con la classica frase ‘’ rimani con i piedi per terra’’ la sua traduzione è non volare alto, perché volando alto delle volte ci si fa male, in ambito manageriale quando abbiamo la necessità di analizzare un obiettivo e la sua concretezza utilizziamo la parola SMART ossia specifico, misurabile, accessibile e time bound, queste chiavi di lettura ci permettono di definire i limiti precisi per il suo raggiungimento in modo dettagliato, con degli obiettivi performativi e soprattutto realizzabili nel tempo.

La risposta alla domanda precedente è NO.

Se un sogno è realizzabile e si crede in esso con fermezza e dedizione, diventa raggiungibile, ma ci deve essere un buon bilanciamento tra la mera immaginazione e la pura realtà.

Un altro dei luoghi comuni più utilizzato  è “ mi manca il tempo ‘’ 

In media la maggior parte del popolo italiano si lamenta di non avere tempo quando in realtà, lo perde lamentandosi.

Quante volte controlliamo gli insight del nostro telefono e del nostro computer e vediamo infinite ore passate sui social network in modo non costruttivo?

Cyril Parkinson, stabilì una legge chiamata legge Parkinson che sostiene ‘’tutti tendiamo ad utilizzare per una attività non il tempo necessario, bensì quello a disposizione. “

 

Il tempo se ne facciamo un uso razionale e soprattutto se riusciamo a gestirlo in modo produttivo, ci porterà a svolgere tutto i lavori in modo completo e preciso.

A tal proposito,  la legge di Pareto cita : l’80% dei risultati che puoi ottenere dipenderà da un 20% del tuo tempo e da un 20% delle cose che fai.

Come posso quindi gestire il tempio base attività da svolgere ?

 La prima tecnica è raggruppare in categorie e scala di priorità a seconda del grado di importanza e di urgenza. 

Ne emerge una lista, contrassegnata dalle lettere dell'alfabeto A, B, C, che rappresenta:

 

A- Priorità Urgenti

B - Priorità media 

C- Priorità  bassa 

In questo modo riusciremo ad essere organizzati e soprattutto precisi, senza mai avere la percezione di perdere tempo, o al contrario che il tempo non sia sufficiente

La sua richiesta è stata inviata.
Ci sono stati problemi nell'invio della sua richiesta. Riprovi più tardi